martedì 16 giugno 2009


E la farfalla dalle ali d’Angelo
emise una nuvola invisibile dalle labbra
limpida
come un bambino. O un gatto arancione che fa le fusa
e voleva allungare il braccio
oltre il muro. Per rapirlo
con la voce muta dei sogni
e il sorriso di sangue di chi ha male al cuore
una favola. Rosa e ovattata
con la Luna e un sorriso di stelle e cielo
e la paura di soffocare per le bellezza
delle sue mani. Di quel mondo inventato
in cui lo voleva portare.
L’avrebbe rapito
e portato in ogni luogo che avevano immaginato

(ispirato da/
dedicato a
lei <--CLICK!)

(pour la chanson: Jeff Buckley - Calling You)

1 commento:

Lilaria ha detto...

#1 18 Giugno 2009 - 02:34

*__* dolcissima..
:) Leggo e rileggo e mi piace sempre di più..


... la paura di soffocare per la bellezza delle sue mani *__*..


un bacio..grazie ila
farfy
lefleurnoire

#2 22 Giugno 2009 - 13:40

beh!, ma non ce ne bisogno!!!!!!....i tuoi occhi gia' sono sbrilluccicosi e allegriiii!!!!! ^_^....basta soffermarsi a stringere un pensiero felice!!!!:)))))))

un RAggio di sole e mille girasoli!!!!


#3 22 Giugno 2009 - 23:06

Lo so che non ci sei perchè hai da fare.... passavo solo a lasciarti una carezza e un sorriso. Stesse cose di cui avrei bisogno io in questi strani giorni. Alla fine ho messo sù il blog, come ti avevo detto. Forse per noia forse per stare più vicina a un paio di anime. Sono quella di Correndo con le forbici in mano.
Un pò in incognito.. Fuggo da me stessa e da due persone.
Ma senza forbici in mano.
Lulabi

#4 27 Giugno 2009 - 14:46

... e allora ti conviene non sentirle mai. perchè significa che hai ancora qualche speranza, e che stai bene.
Lulabi


#5 06 Luglio 2009 - 16:44

ciao Lila, il caldo offusca i pensieri... riesco a mandarti un bacio, M.