venerdì 8 luglio 2011

VIVAMAG! Luglio/agosto 2011

Questa su VIVAMAG! è la mia 12esima collaborazione
1 ANNO tra ILARIA&VIVAMAG!


[come già era stato per "Foulards" - entrambe scritte a Maggio 2011 - ho voluto scrivere due "pensierini" molto soft. Non perchè io sia diversa da quella che ero prima. Ma perchè a Giugno è arrivato Vinicio nelle nostre vite e io, da brava zia, ho voluto che non si spaventasse. Già da così piccolino.

Ringrazio P A R T I CO L A R M E N T E mia sorella Federica, perchè le foto utilizzate per la mia "Abeilles"/Api sono molto intime. Sanno molto di vita]



come ogni mese, VIVAMAG! è scaricabile qui

5 commenti:

iannozzi giuseppe ha detto...

Non capisco, colpa mia, l'ultimo verso, "gli occhi cullati dall'i-pod". C'è qualche cosa che mi sfugge. ;-)E' un po' criptica, ma di per sé non è un male. ;-)

E' arrivato Vinicio, per questo non hai voluto impaurirlo. Ma allora sei anche tenera. :-)Non ho idea di quanto possa essere piccolino Vinicio, però se dici che è piccolino probabile che non sappia ancora leggere. ^__^

Un bacio a te e non demordere con il tuo romanzo.

beppe

LilaRia ha detto...

"gli occhi (CHIUSI) cullati dall'i-pod"

ho immaginato la scena, degli occhi socchiusi: ma l'ho lasciata sospesa

si, ahimè. sono tenera (talvolta, con chi se lo merita :))

Vinicio è MOLTO piccolo! E' nato il 24 Giugno!!
Piccolissimo. E ciccionissimo. E molto molto molto bello

p.s. in questo we ho riscritto parecchio del mio romanzo (sono arrivata al 10 cap)
Ero concentrata.
Stasera mentre ero sotto la doccia, ripensavo ai consigli della redattrice che aveva letto (un anno e mezzo fa!) tutto il mio romanzo+ai consigli letti su qualche altro libro...
e ripensando alla frase "devo chiedermi il perchè io abbia scritto ogni singola pagina" ho realizzato che (probabilmente) due cap. posso toglierli.
Alla fine NON SONO UNA SCRITTRICE! E, se lo termino, sarà il MIO PRIMO romanzo: ho impiegato molto tempo per passare dal mio scrivere "troppo poetico" a trovare un modo più accessibile. E, adesso che ho tutto questo materiale, credo "sia troppo". E io non voglio ci sia niente di superfluo. Niente, che avrei potuto omettere...

iannozzi giuseppe ha detto...

Solo a volte sei tenera? Io non lo credo. Credo piuttosto che della tenerezza hai un po' paura, perché il mondo tenero non lo è ed allora devi far la dura per necessità, perché non ti mettano sotto. ^__*

Ma dài, ciccionissimo a pochi mesi. E' come tutti i bambini della sua età, senza pensieri e voglioso di giocare. E bisognoso di latte e zucchero.

I romanzi non si scrivono in un giorno. Io mi trascino ancora un romanzo scritto dieci anni or sono, e continuo a correggerlo: non ne sono mai soddisfatto. Sin tanto che non si è soddisfatti del proprio lavoro il lavoro non è finito. Scrivere significa soprattutto rivedere ciò che si è scritto. Non lo dimenticare mai e non demordere se credi in te stessa e in quello che hai scritto.

LilaRia ha detto...

Credevo... che essendo impulsiva (nella vita) anche il mio romanzo sarebbe stato scritto "BUONA LA PRIMA" (come faccio coi racconti/le poesie).
Invece no.
C'è sempre qualche cosa "che non mi piace abbastanza". Qualcosa da "ritoccare". Qualcosa da togliere. Qualcosa da riscrivere in modo più poetico.
Al 10 Luglio avevo riscritto fino al 10 capitolo :))
Poi... li ho stampati. Riletti. E, oggi 24 Luglio (1 mese Vinicio 5 kg di pupozzo!) sono ferma al quinto.
Arrivo. Mi fermo. Ritorno indietro. E sto ferma un po' finche' non sono abbastanza convinta...

Se non fossi CERTA di questo romanzo, lo avrei abbandonato 2 anni fa. Quando era finito.
Credo solo che, non essendo io una letterata/una scrittrice/una con una formazione umanistica, mi occorrerà un bel po' di lavoro e di pazienza... prima che sarò in grado di raggiungere quello che desidero.

Però... non mollo. Non ancora! ;-)

Un bacio Beppe...

zop ha detto...

uu quanto tempo! ebbrava vedo che continui a scrivere e a produure! ;)
se per caso ti vuoi cimentare in racconti a tema facebook.. sei la benvenuta!
ciaoo